I faraglioni i colossi del mare

Capri è stata definita dalla rivista National Geographic una delle sette isole più belle al mondo: il simbolo di queste perle del Mediterraneo sono indubbiamente i Faraglioni, imponenti scogli che emergono dalle acque blu del Mediterraneo e che sono nati dalla erosione secolare dovuta all’acqua, al vento, a movimenti tellurici e a vari fenomeni atmosferici.

Il fascino dei faraglioni di Capri è noto sin dai tempi antichi, quando Virgilio narrava nell’Eneide dell’ammaliante canto delle sirene. Il loro nome deriva dal greco “pharos”, cioè faro: si pensa, infatti, che in passato su di essi venissero accesi fuochi come guida e nello stesso tempo monito per i naviganti.
I faraglioni, protagonisti di ogni cartolina delle vacanze sull’isola, sono in realtà quattro.

capri

Saetta è il faraglione di terra, quello ancora attaccato all’isola e alto più di 100 metri.

Stella è il faraglione di mezzo e il più famoso in quanto è quello che presenta l’omonima galleria naturale, lunga circa 60 metri . Proprio qui si trova una fessura subacquea che trasforma l’area in un vortice di spruzzi e onde, col mare mosso, e in un caleidoscopio di colori azzurro, con le acque calme. In questo punto, il fondale è basso e percorribile non solo da scafi ma anche da barche a remi.
Lo stesso fondale, in direzione del faraglione di mezzo, presenta una parete tappezzata di giallo, ad indicare la presenza di celenterati che si presentano come dei fiori. Qui è possibile ammirare, per gli appassionati di immersioni, rocce tappezzate di alghe brune e, a circa 20 metri di profondità, le posidonie.
Scopolo è, invece, il faraglione noto per la presenza della “lucertola azzurra”, mimetizzandosi coi colori del mare e del cielo. I fondali, sotto questo faraglione, sono ricchi della cosiddetta “stella maris” o “ophidiaster ophidianus” dai splendidi colori, dal viola al rosso all’arancione.

Il meno conosciuto dei quattro è il Monacone: prende il nome dalla presenza, sin dai primi del ‘900, della foca monaca mediterranea.
I faraglioni è possibile ammirarli dagli splendidi Giardini di Augusto, ma anche dallo spettacolare belvedere di Punta Tragara. Quest’ultimo offre un panorama sulla spiaggia di Marina Piccola e sui Faraglioni : questo punto è raggiungibile attraverso la passeggiata del Pizzolungo, tra vegetazione mediterranea e ville. Oppure è possibile ammirarli dal mare e quasi toccarli prenotando un tour in barca che vi porterà anche attraverso un romantico passaggio sotto la Grotta della Stella.

Meizu M2 Note innovazione e tecnologia

Meizu si sta facendo sempre più conoscere nel mondo della tecnologia grazie a dispositivi mobili di assoluto valore e a prezzi più che vantaggiosi. Un chiaro esempio è rappresentato da M2, smartphone che punta su semplicità, convenienza e dimensioni piuttosto generose. Ho scelto di acquistarlo su un rivenditore online e non me ne sono pentito assolutamente!

Meizu M2 non è altro che l’ennesima dimostrazione di quanto il produttore cinese si stia facendo strada con modelli di elevata qualità. Il prodotto è facile da tenere in mano e si contraddistingue per una netta praticità e comodità. I materiali non sono da considerarsi propriamente premium, ma il modello resta di sicuro affidamento. Peccato per l’assenza del lettore d’impronte digitali, ma tale tecnologia non è così indispensabile. Contiene un display da 5,5 pollici con risoluzione Full HD da 1920 x 1080 pixel e tecnologia IPS. Si lascia preferire per una definizione più che sufficiente e una luminosità ben regolabile in automatico. Per quanto riguarda il comparto hardware, abbiamo a che fare con uno smartphone equipaggiato con un processore Mediatek MT6753 a 64 bit, da otto core e con una frequenza massima di clock fissata a 1,3 GHz. È abbinato ad una scheda grafica Mali T720, ad una memoria RAM di 2 GB e ad uno spazio di archiviazione disponibile di 16 GB. Quest’ultimo è facilmente espandibile tramite una scheda microSD fino a 128 GB.

Mobile phone

Meizu M2 supporta pienamente le reti 4G LTE e può contenere al suo interno la Dual SIM. È compatibile anche con la connessione Wi-Fi a doppia banda, il GPS e il Bluetooth nella versione 4.0. Più che interessante anche il settore fotografico. Il device è fornito infatti di un sensore posteriore da 13 megapixel, ricco di funzioni che lo valorizzano ulteriormente. La fotocamera frontale raggiunge invece una risoluzione massima di 5 megapixel. Molto alta anche la qualità dei video, con una registrazione possibile in Full HD. Meizu M2 funziona grazie ad un sistema operativo Android 5.1 Lollipop, anche se personalizzato con un’interfaccia utente FlyMe sviluppata e realizzata proprio dal brand cinese. È alimentato da una batteria al litio dalla capacità di 3100 mAh.

Meizu M2 ha sicuramente tra i suoi punti di forza il prezzo. Con poco meno di 200 euro si può portare a casa un dispositivo mobile di sicuro affidamento e con numerose features tutte da scoprire!