Champagne: gli abbinamenti che non ti aspetti

Quando in tavola c’è una bottiglia di Champagne è sempre una festa, è il vino delle grandi occasioni per eccellenza. In genere viene consumato a fine pasto insieme al dessert o per brindare in un momento di festa, anche lontano dai pasti, accompagnato con qualche stuzzichino a base di salmone, caviale e frutti di mare.

E cenare con in tavola non un classico vino bianco o rosso ma con una ottima bottiglia di Champagne? Ti potrà sembrare azzardato ma non è una possibilità da escludere a priori perché questo vino, ideale per le grandi occasioni, non si abbina alla perfezione solo con ostriche e caviale ma anche con gusti più comuni. Insomma, se ti è capitato di chiederti come servirlo nel modo giusto durante le portate di una cena o di un pranzo, a quali cibi e sapore accompagnarlo senza perdere la bontà e il gusto eccellente di questo vino di seguito troverai le risposte alle tue domande, visitando anche il sito https://www.vinopuro.com/it/

Champagne e carne

Non siamo soliti pensare di accompagnare un buon secondo di carne con un bicchiere di Champagne, ma l’abbinamento non solo è possibile ma è anche in grado di esaltare molti piatti con un trionfo per le nostre papille gustative.

Ovvio che con carni di un certo spessore, ad esempio agnello o arrosto, vanno scelti gli Champagne più maturi come il Brut Réserve. Mentre con le carni bianche possiamo osare di più e scegliere Champagne giovani con note leggere e più profumate.

Champagne e primi piatti

Anche in questo caso siamo sempre un po’ restii a pensare a questo abbinamento come ad un’accoppiata vincente e invece anche qui potremmo restare piacevolmente sorpresi. Ad essere particolarmente indicati per essere gustati con le bollicine tra i primi piatti spiccano i risotti, che siano ai gamberi, allo zafferano o ai funghi, il risotto si abbina sempre bene con un bicchiere di Champagne, la varietà più scelta in questo caso è quella del Pinot nero.

Champagne e formaggi

Con i formaggi siamo entrati in territorio di abbinamenti più sicuri e conosciuti, per quanto possa essere considerato difficile abbinare il giusto Champagne con la varietà specifica di formaggio, si tratta di abbinamenti più immediati e già conosciuti anche su una scala di largo consumo. Andando nel pratico, per i formaggi a lunga stagionatura usati in genere per l’aperitivo è consigliato lo Champagne Brut, ideale anche da abbinare a formaggi classici della tradizione italiana come Pecorino e Parmigiano Reggiano.

Champagne e dolci

Sicuramente l’abbinamento più atteso da tutti, quello sicuramente più sicuro e conosciuto. Ma anche in questo caso ci sono piccole linee guida da seguire, ad esempio va sempre evitato di abbinare lo Champagne Extra Brut con un dolce, mentre per dolci al cioccolato senza alcun dubbio la scelta migliore sono i Brut Rosé.