L’Attestato di Certificazione Energetica

Cos’è l’attestato di certificazione energetica

L’ACE (Attestato di Certificazione Energetica) o APE (Attestato di Prestazione Energetica) è un documento che redige un professionista abilitato dopo aver effettuato un sopralluogo presso l’immobile in questione. Tale sopralluogo permette di reperire tutte le informazioni inerenti le misure e i materiali che verranno utilizzate per il calcolo dei fabbisogno energetici dello stabile. La certificazione energetica viene redatta secondo specifiche normative regionali da un Soggetto Certificatore che viene abilitato alla redazione della pratica dopo aver effettuato un adeguato corso di formazione e superato l’esame finale. L’attestato viene registrato negli elenchi del catasto energetico e approvato mediante apposizione di timbro dal Comune in cui l’immobile è situato.

A cosa serve l’attestato di certificazione energetica

L’ACE o APE, ha come obiettivo principale la valutazione della convenienza economica della compravendita o dell’affitto di uno stabile relativamente ai suoi fabbisogni di energia, per saperne di più consulta il sito www.studiotecnicolombardi.it. E’, inoltre, un utile strumento per venire consigliati dai tecnici incaricati sugli interventi di riqualificazione che potrebbero ridurre i consumi di energia ed aumentare il valore dell’immobile.


Dall’anno 2013 è diventato obbligatorio, ai sensi di legge, presentare la certificazione energetica di uno stabile nel caso in cui questo debba essere affittato, se inserito in un contratto di compravendita o se donato o trasferito a titolo gratuito. Il certificato è obbligatorio che venga presentato nel momento in cui viene pubblicato l’annuncio della vendita o della locazione.

L’attestato di certificazione energetica: quanto costa?

I costi dei certificati di certificazione energetica, alla stregua di altri servizi offerti da un tecnico professionista, non sono soggetti ad una tariffa minima. I prezzi di questi attestati variano a seconda della città in cui lo stabile è situato, delle dimensioni dello stesso e da altri fattori tra cui la complessità della struttura. Generalmente, per un appartamento di medie dimensioni, si possono trovare prezzi variabili tra i 150€ e i 200€. Per immobili di altro tipo quali villette a schiera, esercizi commerciali, case indipendenti, il prezzo può risultare più alto.
Per avere un buon servizio ad un giusto costo, evitando le numerose truffe nelle quali spesso si incorre, conviene consultare più certificatori richiedendo una serie di preventivi. Occorre verificare che i prezzi dei preventivi siano comprensivi di IVA e di altri costi aggiuntivi e diffidare da intermediari, da chi non effettua il sopralluogo necessario o da chi propone prezzi eccessivamente bassi.