La legge della leadership: la prima legge del marketing

Tante persone sono fermamente convinte che il modo per avere successo è convincere la clientela che il proprio brand, il proprio marchio, sia il migliore sul mercato e per questo bisogna essere scelti. E-commerce Growth ha deciso di trattare queste leggi per spiegare al meglio il marketing.

In realtà, il mercato è saturo di competitor fortemente concorrenziali, ben finanziati e che possono cannibalizzare un intero settore.

Per essere scelti, infatti, per essere dei veri e propri leader leggi il prossimo paragrafo.

Leader si nasce

Prima di lanciarsi in settori dove la fetta di mercato libera è piccola, vi sono tanti competitor molto aggressivi ed il tuo brand non ha un vero e proprio prodotto che può essere diverso sul mercato. Quindi per essere dei veri e propri leader, anche se sembra scontato, bisogna creare un proprio mondo nel quale si è i primi, seguendo il detto “ se non c’è una porta, creala”. Questo dev’essere il modus operandi.

È più semplice, infatti, entrare nella mente dei consumatori creando un nuovo prodotto, un nuovo brand con delle caratteristiche diverse rispetto agli altri, piuttosto che lottare per essere i migliori in un acquario ricco di pesci grandi. Per avere conferma di questo, chiediti se ricordi ad esempio, il nome del secondo creatore dei social network.

La leadership è strettamente correlata alla mente del consumatore, e si sà la prima marca, come il primo amore, non si scorda mai. Questa legge vale per qualsiasi prodotto, marca o categoria. Ma la strada non è semplice, per scardinare una certezza all’interno di una persona, bisogna dargli il meglio, il top, rispetto a quello che ha già, altrimenti non lascerà mai la strada vecchia per quella nuova ed è per questo che creare un main product ex novo, è la scelta giusta.

Inoltre, il primo nome, assume una connotazione generalista che indica quel tipo di prodotto, quel tipo di smartphone, quel tipo di pasta, quel tipo di automobile. All’interno dell’individuo questo è un collegamento molto forte. Assume, infatti, una potenza simbolica che può essere trasmissibile a più generazioni.  Si parla di percezione. Un elemento importantissimo a livello di marketing. Forse l’elemento più importante in assoluto, più forte di qualsiasi contenuto prodotto. Si parla di concezione che viene interiorizzata dai consumatori, trasportata nella loro vita quotidiana, virale più di un virus perché se il brand è primo nella loro mente, lo si dimostra nel quotidiano nei comportamenti, negli atteggiamenti e nel life style.

Pasta senza glutine e di legumi: la pasta adatta a tutti

La pasta è uno degli ingredienti principali dell’alimentazione di tutti; per questioni di intolleranza, a causa della celiachia o semplicemente per variare la propria alimentazione, spesso si decide (o si è costretti) di fare a meno di un allergene contenuto nella farina di grano: il glutine.

Per fortuna, esistono tanti tipi di pasta non realizzati con questo ingrediente!

Oggi esistono tante soluzioni appetitose per non rinunciare a questo alimento così buono, semplice da preparare e completo: le più famose e accessibili sono sicuramente la pasta senza glutine e la pasta di legumi (molto utilizzata anche nelle diete proteiche).

In questo articolo scoprirai qualcosa in più sulle caratteristiche di questi due tipi di pasta, la differenza di questi prodotti realizzati in quantità e con metodologie industriali rispetto a quelle realizzate mediante l’agricoltura e la filosofia dell’alimentazione biologica. Visita il sito di Bioitalia per acquistare pasta senza glutine e di legumi.

Pasta senza glutine

La pasta senza glutine viene prodotta utilizzando farine prive di questo allergene come il mais, il riso, e la quinoa. 

La differenza sostanziale tra questo tipo di pasta e quella di grano duro risiede nella lavorazione: la pasta senza glutine deve subire un processo di pastificazione differente (e questo motiva- in parte-  la differenza di prezzo rispetto a quella tradizionale). 

Perché acquistare pasta senza glutine biologica

La pasta senza glutine biologica, come tutti gli altri tipi di pasta biologica, per poter godere di questa definizione deve essere prodotta con ingredienti coltivati senza alcun utilizzo di fertilizzanti o pesticidi chimici, che possono alterarne la struttura interna o contaminarla.

La pasta realizzata seguendo i dettami della filosofia biologica non contiene glifosati (i più comuni, efficaci e nocivi pesticidi utilizzati per la coltivazione di grano destinato alla produzione di pasta industriale tradizionale) o alcuna forma di fitofarmaci, rendendo questo prodotto, gustoso, sano ed eticamente ed ecologicamente sostenibile.

Pasta di legumi

La pasta di legumi viene realizzata mediante la lavorazione di farine a base di lenticchie, ceci, piselli, fagioli o soia. La farina di legumi (l’ingrediente principale di questo tipo di pasta) viene realizzata mediante la cottura a vapore del legume selezionato, che verrà poi essiccato e macinato.

Questo tipo di pasta ha una consistenza e un minutaggio di cottura differente rispetto alla pasta tradizionale e alla sua versione senza glutine. Dall’alto contenuto proteico e principalmente prodotta mediante agricoltura biologica e non contenente glutine.

La crema giusta in base al tipo di pelle

Come quasi tutti sanno, la crema viso è fondamentale per la cura della pelle, per renderla morbida e luminosa. Ciò che invece non tutti sanno è che non tutte le pelli sono uguali, quindi non c’è una crema universale, perfetta per tutti. Questo è il motivo per cui, prima di acquistare la crema miracolosa che ci ha consigliato un’amica bisogna ben comprendere se quella determinata soluzione è adatta anche alla nostra pelle, oltre che alla sua. Visita il sito di Jolie Profumerie e scegli la crema che più si adatta alla tua pelle.

Per riconoscere il tipo di pelle bisogna prima di tutto osservare attentamente la cute, osservare come reagisce durante il giorno ai cambiamenti climatici e ai vari agenti esterni. Se si arrossa spesso allora si tratta di una pelle secca. Se diventa lucida durante il passaggio delle ore su fronte e naso allora si tratta di una pelle mista. Se il viso diventa completamente lucido si tratta invece di una pelle grassa. Se non si riscontra nessuno di questi problemi allora si tratta di una pelle normale. Per quanto riguarda la presenza di acne e impurità non è sempre indice del tipo di pelle, in quanto queste dipendono da diversi fattori e possono comparire su qualsiasi viso. 

Quale crema scegliere

Come anticipato, ogni tipo di cute necessita della crema adatta. Una volta capito qual è il nostro tipo di pelle, allora si può passare alla scelta dei prodotti con cui curarla. Per la pelle secca, per evitare che diventi fastidiosa e che invecchi più rapidamente, bisogna scegliere una crema viso ad alto potere idratante come per esempio quelle a base di cera d’api, burro di cacao, latte o burro di karitè. Per la pelle grassa invece la soluzione è una crema idratante non occlusiva che abbia funzione astringente e antibatterica, come quelle a base di camomilla, acqua di rose e aloe vera. Per chi ha una pelle mista occorre una crema che possa uniformare l’incarnato ristabilendo l’equilibrio tra la zona più secca delle guance e quella più grassa di fronte e naso. Per questo c’è bisogno di una crema il cui livello di idratazione non sia troppo pesante come quelle a base di camomilla. Per le pelli normali la soluzione è da trovare in prodotti nutrienti ma non troppo aggressivi, come le creme dalle formule fresche. Sembra una scelta limitante, ma non lo è, in quanto per tutte le tipologie di pelle esiste una vasta gamma di prodotti tra cui trovare quello perfetto per la cura della nostra cute.

Come arredare un ufficio piccolo in modo semplice

L’ufficio è uno dei luoghi in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo. Per questo motivo, è fondamentale fare in modo che questo ambiente sia accogliente, spazioso e organizzato. In questo articolo, scoprirai quali sono gli elementi essenziali per arredare un ufficio piccolo per renderlo confortevole e funzionale.

Scegli con prudenza il colore delle pareti

Spesso si ignora quanto il colore delle pareti incida sulla percezione di luminosità e ampiezza di una stanza. 

Per ingrandire otticamente l’ufficio, scegli colori chiari, che tendano a restituire luminosità all’ambiente di lavoro. 

Al contrario, colori scuri o particolarmente saturi rimpiccioliscono le dimensioni della stanza. Sul sito online di Evo Casa troverai tutto l’arredo che ti servirà per abbellire il tuo ufficio.

Gioca con gli specchi

Per rendere l’ambiente otticamente più grande, installare degli specchi che ricoprano un’intera parete (preferibilmente nella direzione della luce naturale) ti aiuterà a ingrandire sensibilmente la tua percezione delle dimensioni della stanza.

Solo l’essenziale

In un piccolo ambiente, tavoli, tavolini, poltrone, tappeti e sgabelli potrebbero rendere un’attività tanto banale quanto ricorrente come sgranchirsi le gambe un’azione difficile quanto vincere una competizione olimpica. 

Per questo motivo, cerca di inserire nel tuo ufficio unicamente gli oggetti di arredamento strettamente indispensabili (scrivanie, sedie e attrezzature tecniche necessarie) e di preferire per le decorazioni (essenziali per non lavorare in un ambiente eccessivamente spento e asettico) un arredamento che punti a valorizzare e utilizzare altri spazi.

Decora l’ufficio sfruttando lo spazio delle pareti

La tentazione di arredare privilegiando piante a dimensione umana, librerie massicce e lampade da salotto è forte per tutti; il loro aspetto elegante e le loro dimensioni consistenti spesso inducono a pensare che bastino pochi semplici mobili per rendere l’ambiente accogliente.
Se l’ambiente da arredare a disposizione però è contenuto, selezionando questa tipologia di mobilio si corre il rischio di saturare lo spazio agibile.

Inoltre, spesso si ignora quanto, privilegiando l’arredo da parete, si possa risparmiare spazio senza rinunciare allo stile.
Se hai bisogno di inserire nel tuo ufficio una libreria, o desideri avere in questo ambiente piante e decorazioni varie, mensole e scaffali a parete possono essere la soluzione migliore per non rinunciare al buon gusto e neanche allo spazio.

Prediligi scrivanie modulabili a quelle ad isola

Questo è un punto su cui troverai molte informazioni discordanti sul web, perché, a differenza degli altri punti, per quanto riguarda la scelta delle scrivanie non esiste una risposta universale o un gioco di luci e ombre che tenga.
Acquistare scrivanie delle stesse dimensioni (preferibilmente rettangolari) in modo tale che possano essere modulabili, ti darà la possibilità di ottenere un piano di lavoro delle dimensioni più disparate, ma, allo stesso tempo, ti consentirà di poter riarredare l’ambiente nei modi più disparati (che potrebbe tornare utile nel caso fossi una persona a cui piace poter apportare delle modifiche nel corso del tempo).

Arredare uffici piccoli, sfruttando al meglio ogni centimetro per ottenere un ambiente organizzato, spazioso e armonioso è un’operazione tutt’altro che semplice, soprattutto se non si dispone di conoscenze tecniche di interior design o architettura. 

Potrà sembrare esagerato, ma non conoscere alcuni trucchetti può risultare “fatale” per la resa finale della stanza. Se seguirai almeno in parte queste dritte, questa impresa potrebbe rivelarsi piacevole e fruttuosa!

Il campeggio è per i coraggiosi, ma a portata di tutti

Basta un po’ di sole e le giornate che si allungano, anche solo di dieci minuti, per cancellare i lunghi e cupi inverni di pioggia. E i metereopatici sanno che non c’è niente di peggio di una mattinata che inizia buia e uggiosa per rovinare l’umore dell’intera giornata. Poi però passa, l’arrivo della nuova stagione porta inevitabilmente con sé il buon umore accompagnato dai famosi buoni propositi. E quando il sole inizia a fare capolino tra le nuvole, il sorriso e l’umore migliora. Ecco allora che cominciamo ad riorganizzare gite fuori porta, pic-nic e weekend per esplorare nuovi orizzonti e semplicemente tornare nei posti del cuore. Per i più esigenti ci sarà da spulciare tra alberghi importanti magari con SPA di lusso e servizi a cinque stelle, ma per gli avventurieri e gli amanti della natura tutto questo vuol dire una sola cosa: campeggio. Visita il sito online di Giordano https://www.giordanojolly.it/ e trova il kit ideale per il tuo campeggio.

Una vacanza all’aria aperta con soste libere o in aree attrezzate è senz’altro un’esperienza unica. Il contatto diretto con la natura è la vera sfida. C’è da valutare sicuramente la mancanza dei servizi a cui generalmente siamo abituati, ma di contro la natura ci regalerebbe spettacoli irripetibili: tramonti mozzafiato, suoni melodici e profumi inebrianti. Ecco allora che i più coraggiosi e temerari si fanno avanti. Bene, è necessario allora partire dalle basi: dove vogliamo pernottare? L’esperienza totalizzante sarebbe sicuramente quella della tenda ma molti non disdegnano ripari temporanei come roulotte, caravan e camper. Esistono diverse tipologie di tende e GiordanoJolly ce ne presenta di varie. Per chi è alle prime armi, basta partire chiaramente dal numero di persone che intendono alloggiare all’interno della stessa. A tal proposito sceglieremo tra: tende da campeggio dai due ai tre posti. Chiaramente esistono poi delle specifiche: tende adatte ai bambini come quella igloo dotata di porta d’accesso laterale e completa di borsa da trasporto, fino alla tenda canadese con copertura spioventi utilizzabile anche dai più pigri essendo di facile costruzione.

Cosa non deve mai mancare 

Se l’avventura è senza dubbio nelle tue corde, sei nel posto giusto. Ma si può fare campeggio anche senza rinunciare ai piccoli lussi che ci concede la modernità. Stai preparando tutta l’attrezzatura? Bene, allora non dimenticare che puoi concederti delle coccole pur restando immerso nel verde. Innanzitutto:

  • la borsa termica, pratica e disponibile in diversi colori a seconda dei gusti; 
  • la doccia treppiede facile e veloce da montare;
  • tavolino contenitore termico dal design innovativo; 
  • torcia da campeggio;
  • poltrona gonfiabile; 
  • lavatrice da campeggio; 
  • wc chimico.

Giordanojolly.it è con te anche nel tempo libero. Visita il negozio virtuale e trova tutti  i prodotti che renderanno uniche le tue avventure.

Gita al mare: cosa mettere nello zaino

L’estate è lontana ma stai già pensando alla tua prossima gita al mare? A volte per sentirci meglio non serve un’intera vacanza, ma basta una semplice giornata tra mare, sole e relax. Organizzare una gita al mare non richiede molto impegno ma è importante non dimenticarsi nulla, specialmente se si va alla scoperta di spiagge più selvagge immerse nella natura. 

Per questo motivo abbiamo preparato una lista di cose indispensabili da portare nello zaino per avere tutto ciò che occorre durante la tua escursione al mare.

Costume di ricambio 

É sempre meglio portare un doppio costume durante una gita al mare perchè non sai mai se quello che indossi riuscirà ad asciugarsi in tempo. Portandone uno di ricambio eviterai di salire in macchina o in moto e bagnare i sedili e potrai approfittare fino all’ultimo secondo per farti un bel bagno. Se sei alla ricerca del costume perfetto, ti consigliamo di visitare il sito ufficiale di Sand Bikini dove potrai trovare modelli per tutte le esigenze.  

Asciugamano

L’asciugamano è un elemento essenziale da portare al mare. Quando si parla di asciugamano, l’elemento da prendere in considerazione è il tessuto di cui è fatto. I teli mare in cotone o stoffa sono più pesanti da portare ma sono l’ideale se la spiaggia non offre alcun tipo di comfort, se si compone di sassi o sassolini e se è molto ventilata; quelli in microfibra invece, essendo più sottili, sono più leggeri da trasportare, si asciugano più rapidamente e sono la scelta perfetta per ricoprire il lettino o la sdraio. 

Crema solare

La protezione della pelle è importante, specialmente quando ci esponiamo ai raggi UV, per questo scegliere la giusta protezione solare ci aiuta ad avere cura della nostra pelle. Per scegliere la crema più adatta a te rivolgiti ad un dermatologo oppure chiedi al tuo farmacista, affidarsi agli esperti è fondamentale per essere sicuri di non ritrovarsi con spiacevoli scottature che oltre ad essere antiestetiche, portano danni alla cute. 

Occhiali da sole

Un altro accessorio che non può proprio mancare sono gli occhiali da sole. Anche in questo caso è bene acquistarne un paio di qualità che filtrino in modo adeguato i raggi solari. I riflessi di luce sulla spiaggia sono molto più forti del normale e stare senza occhiali da sole può risultare davvero fastidioso.

Infradito 

Le infradito sono indispensabili per camminare sulla sabbia ed evitare di scottarsi i piedi mentre raggiungi la riva. In realtà le ciabatte sono utili anche se ti trovi in lidi attrezzati e devi, per esempio, utilizzare le docce o i bagni pubblici dove è sconsigliato andare a piedi nudi. Se la spiaggia che hai deciso di frequentare è piena di scogli o sassi, il consiglio è quello di munirsi di scarpette adeguate, esistono diversi modelli in gomma che ricoprono totalmente il piede garantendogli protezione ed evitando pericolosi scivoloni.

Borraccia 

L’idratazione è importante, per questo è fondamentale ricordarsi di portare con sé una bella borraccia con dell’acqua fresca. Meglio se la borraccia è termica così da mantenere l’acqua fresca tutta la giornata. Inoltre, portare una borraccia e non una bottiglia evita di consumare plastica e salvaguarda l’ambiente dai rifiuti in eccesso.

Ombrellone

Se hai deciso di andare su una spiaggia libera proteggiti dal sole con l’aiuto di un ombrellone. Specialmente nelle ore più calde della giornata, è sconsigliato esporsi per troppo tempo al sole. Se, però, non hai la possibilità di portare con te un ombrellone, munisciti di un bel cappello di paglia, fresco e traspirante, che proteggerà la tua testa per evitare di prendere una brutta insolazione.

Federe guanciale: quale scegliere

Devi scegliere la federa del cuscino e non sai che tipo di materiale è adatto a te?

Ogni tipo di prodotto ha una composizione specifica adatta ad ambienti e tipi di letto.

Leggi questa guida per scoprire che tipo di guanciale è quello giusto in base al tuo ambiente.

Federa in flanella: un inverno caldo che ti avvolge

La flanella è un tessuto molto caldo, soprattutto se è di cotone come nel caso delle federe in flanella dell’azienda Losenti, leader del settore tessile italiano, per aver avuto il coraggio di realizzare della biancheria casa non solo bella ma anche sostenibile e che fa bene al pianeta.

È un tessuto che ha una forte capacità di scaldare e le federe di questo tessuto, sono tra le più calde in circolazione sul mercato, poiché la loro composizione fa da isolante termico.

Per questo motivo, sono adatte per la stagione invernale e per i più freddolosi fra di voi, che finalmente hanno trovato un valido sostituto per avere il guanciale del letto caldo rispetto alla soluzione della “nonna” della borsa d’acqua calda.

Nonostante sia un isolante, la pelle si sente accarezzata. Questo grazie alla presenza del 95% di cotone all’interno di questo guanciale e alle fibre naturali. Acquista su Losenti federe di altissima qualità.

La purezza e la sicurezza del prodotto è garantita, inoltre, grazie alla certificazione della materia prima OEKO -TEK , che attesta la mancanza di materie nocive all’interno del prodotto.

Federa in raso: per ogni stagione

Adatto sia in estate che in inverno, questo perché grazie ad una lavorazione speciale del filato, l’azienda Losenti è riuscita a tirare fuori la sua versatilità che dona freschezza in estate e tepore in inverno.

Il raso è un materiale che non irrita la pelle, che le fornisce morbidezza e riduce l’attrito del cuscino sulla pelle, spezza meno i capelli e li rende meno arruffati ed inoltre è un tessuto molto, molto raffinato. Di un’eleganza senza tempo, sono le federe in raso di cotone realizzato con fibre naturali.

TC 210(numero di fili per trama): dato che il raso subisce un trattamento simile a quello che subisce la seta, più elevato è il numero di fili, più il tessuto è di qualità! 

Federa in percalle: la simil-seta

Il percalle è un tessuto di qualità ottenuto attraverso una lavorazione fitta delle fibre più pregiate del cotone. È un tessuto molto morbido e setoso oltre che resistente.

Le federe di questo tessuto sono morbide e freschi, perciò è un prodotto consigliato soprattutto nella stagione estiva, perché fornisce freschezza,- anche se volendo è adatto a tutte le stagioni

Essendo un cotone di qualità altissima, le federe in percalle dell’azienda Losenti, sono 100% cotone e totalmente Made in Italy. Inoltre, sono realizzate in fibre naturali che ammorbidiscono e rendono speciale il prodotto oltre che tutelano l’ambiente.

Provale, unirai l’altissima qualità allo stile e alla tutela ambientale.

Le migliori miscele di caffè

E’ possibile trovare in commercio una migliore miscela di caffè rispetto ad un’altra? Questa è una delle domande che spesso gli appassionati di caffè come te si chiedono con particolare interesse.

Ovviamente la risposta in tale circostanza non può che essere positiva in quanto i gusti per questa bevanda possono cambiare da persona a persona in base alle sue caratteristiche.

Su sito https://www.ilcaffeitaliano.com/it/ potrai così trovare la tua miscela di caffè preferita, ovvero quella che riesce a combinare insieme nel modo migliore la fragranza e il sapore.

Per riuscire nel tuo intento devi però prima conoscere nel dettaglio le migliori combinazioni di caffè che si differenziano tra di loro per profumo e corposità.

Miscela 100% robusta: la preferita dagli italiani

La fragranza maggiormente apprezzata non soltanto dagli italiani ma anche dal resto del mondo è senza alcuna ombra di dubbio la miscela 100% robusta. Meglio conosciuta con il nome di Coffe Canephora, questa tipologia di caffè si presenta piuttosto corposa, intensa, decisa e forte.

In tale gruppo rientra ad esempio il caffè Borbone miscela Nera, il Nero Espresso, l’Italyespresso Intenso e per finire Lavazza Crema & Aroma.

Per quanto riguarda il caffè Borbone miscela Nera esso si presenta come uno dei più intensi e forti e presenta anche una consistenza davvero importante. Nero Espresso invece è molto più corposo ma vanta una nota poco percettibile di Arabica.

La varietà Italyespresso intenso racchiude dentro il suo gusto l’intensità della regione siciliana mentre Lavazza Crema & Aroma possiede dei sentori decisi e pieni.

Come avrai capito così per la miscela 100% robusta, preferita in tutto il mondo, si richiudono moltissime tipologie di prodotto che in qualche modo vanno a cambiare e a perfezionare il gusto inconfondibile del caffè.

Miscela Arabica: il sapore inconfondibile del caffè

La seconda miscela particolarmente amata è poi quella Arabica. I chicchi di questa varietà rappresentano oltre il 70% della produzione mondiale e sono in grado di regalarti una tazzina profumata, dolce, amabile e molto vivace. Allo stesso tempo si presenta più leggera rispetto a quella Robusta.

I caffè preferiti di questa tipologia sono: caffè Borbone Oro, Lollo Caffè Oro Espresso, Covim Granbar e Lavazza Blue Espresso Dolce.

Il Caffè Borbone Oro rappresenta a tutti gli effetti l’espresso tipico della tradizione napoletana. Per queste ragioni è il più apprezzato tra le varie tipologie dell’Arabica. Il suo profumo particolarmente intenso è in grado di regalare un mix di retrogusti floreali e speziati.

Il Lollo Caffè Oro Espresso invece non è altro che una polvere composta da chicchi pregiati provenienti da ogni parte del mondo. La bevanda si presenta così fragrante e preziosa e sembra ricordare un gusto piacevolmente acido.

Un’arabica molto speciale è poi l’Italyespresso Arabica, cremosa e super intensa.

Infine Lavazza Blue Espresso Dolce è piuttosto amaro ma è contraddistinto da una nota di freschezza.

Ovviamente queste sono solamente alcune delle varie miscele che hai l’opportunità di provare per quanto riguarda il caffè. Coloro che amano bere tale bevanda con frequenza anche più volte al giorno indicano infatti proprio queste come le migliori.

Ora non ti resta che sperimentare e capire davvero qual’è la tua varietà di caffè preferita, per poterla gustare a casa, in ufficio oppure direttamente al bar.

Chiara Ferragni con il completo in lino

Chi lo ha detto che il completo di lino, composto da camicia e pantalone, è solo da uomo?

Non è assolutamente così, anzi è perfetto anche per la donna!

E questo lo dimostra anche Chiara Ferragni che, in vacanza in Toscana, ieri sera indossava un completo di lino color panna composto da camicia e pantalone, entrambi dal taglio maschile e piuttosto larghi, quindi uno stile comfy chic.

Se vuoi seguire questo affascinante trend del momento, visita lo shop online del brand Finamore, così da poter scegliere il tuo completo di lino o, almeno, la camicia da poter poi abbinare come vuoi.

Per molti anni si è voluto credere che il completo di lino dal taglio comfy e maschile fosse, appunto, adatto solo agli uomini; ma Chiara Ferragni ci ha dimostrato come è elegante e chic una donna che indossa una camicia di lino con il pantalone abbinato.

Chiara Ferragni ha indossato questo completo con un dettaglio: cioè ha annodato la camicia così da rendere il completo più femminile e trendy, inoltre visto che lo ha indossato per una cena in spiaggia ha deciso di non mettere le scarpe.

Questa idea è assolutamente da copiare durante l’estate.

Inoltre, il lino è uno dei migliori tessuti per le giornate e le serate estive; è vero, purtroppo tende a sgualcirsi facilmente ma, se di ottima qualità, non si indurisce e, soprattutto, non fa sudare molto la pelle.

Il lino è un tessuto naturale e, a differenza dei tessuti chimici, è perfetto per il derma.

Se il completo di lino, formato da camicia e pantalone, non è di tuo gradimento potresti anche acquistare solo uno dei due.

Nel caso in cui dovessi decidere di acquistare solo la camicia di lino, sappi che è facilissima da abbinare: la potresti indossare sopra uno short di jeans e con delle scarpe da tennis per un look più sportivo; la potresti indossare la sera sopra un abito sottoveste, magari a mo di giacca facendo un nodo in vita, e scegliendo dei sandali gioiello bassi oppure dei sandali con tacco a spillo; la potresti indossare come copricostume, arrotolando le maniche ma lasciandola aperta senza chiudere alcun bottone.

Se, invece, dovessi decidere di optare solo per il pantalone sappi che anche questo può essere perfetto per vari tipi di outfit: lo potresti indossare mettendo sopra una canottierina semplice e con bretelle sottili; lo potresti indossare con un top di paillettes per la sera e sotto dei tacchi alti dello stesso colore del top; potresti indossarlo anche di giorno per andare in spiaggia, sia che scegli un costume intero che un bikini.

Insomma, come hai potuto ben capire, il lino è sempre un’ottima scelta.

Che si tratti di un completo, di una camicia o di un pantalone, non puoi farne a meno!

Bagno total white

Il bianco è, certamente, uno dei colori più belli.

Il bianco è purezza, è relax, è calma, è pace; quindi, quale colore meglio del bianco per la stanza da bagno?

Non tutti amano il total white, c’è chi preferisce ‘spezzare’ con un altro colore, che può sia essere il nero che un colore pastello; ma oggi vogliamo darti dei consigli per creare un bagno totalmente bianco, quindi continua a leggere!

Partiamo dalla rubinetteria, in molti pensano che debba essere l’ultimo tassello da scegliere, ma non è affatto così: se si sceglie prima lo stile della rubinetteria sarà più semplice, poi, scegliere le altre componenti del bagno. 

Per una stanza da bagno total white, ovviamente, anche la rubinetteria dovrà essere tutta bianca; dai un’occhiata allo shop online Idroclic per prendere la tua rubinetteria bianca.

Ovviamente, la rubinetteria può avere vari stili: elegante, moderno, antico, essenziale, ecc.

In base allo stile della rubinetteria, come abbiamo già detto prima, potrai scegliere il resto delle componenti del tuo bagno.

Adesso è il momento di uno dei dilemmi più usuali: vasca da bagno o doccia?

Se ami il relax assoluto e la tua stanza da bagno è piuttosto spaziosa, noi ti consigliamo di scegliere la vasca da bagno. Nella vasca da bagno, infatti, potrai rilassarti di più rispetto alla doccia. Inoltre, potresti anche pensare di applicare un pannello, sopra le pareti della vasca, così da poterla utilizzare anche come doccia; si stratta di pannelli che si muovono e che permettono di fare la doccia, all’interno della vasca da bagno, senza fare schizzare l’acqua fuori.

Se, invece, sei una persona che va sempre di fretta, che non ama stare troppo nell’acqua o, semplicemente, la tua stanza da bagno ha delle dimensioni ridotte; allora ti conviene optare per la doccia, in questo modo potrai lavarti nel minor tempo possibile e senza far fuoriuscire acqua o schizzi di acqua.

Per quanto riguarda il lavabo il nostro consiglio è quello di sceglierlo il più grande possibile; un lavabo grande, infatti, risulta molto più comodo ed è difficile che da esso possano fuoriuscire schizzi di acqua. Anche nel caso del lavabo, ovviamente, le dimensioni della stanza da bagno sono fondamentali: più è grande e più grande può essere il lavabo, più è piccola e più piccolo dovrà essere il lavabo.

Per quanto riguarda bidet e wc consigliamo di acquistarli nelle dimensioni standard, cioè quelle adatte ad ogni tipologia di stanza da bagno.

Non dimenticare il pavimento e le pareti del bagno: se vuoi una stanza da bagno total white dovrai scegliere un pavimento tutto bianco o, al massimo, beige o color ghiaccio; anche per le pareti vale lo stesso discorso e se, inoltre, deciderai di applicare delle mattonelle ricorda che dovranno essere dello stesso colore del pavimento.

E ricordati dei mobili, devono essere tutti totalmente bianchi, come il resto dell’arredamento.

Ti consigliamo una chicca, per ‘spezzare’ il bianco totale scegli della biancheria da bagno colorata, magari rossa o blu, così risalterà maggiormente sul total white.